Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione nel sito si

acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

Contenuto Principale

Il Comitato per la Vita Indipendente, con l’appoggio della FISH, è riuscito a sbloccare la situazione. Una delegazione del Comitato, composta da Gianni Bruttomesso, Manuela Zarantonello, Antonella Zarantonello e da Flavio Savoldi, è stata ricevuta il 29 agosto, presso il municipio di Montecchio, dal Direttore Generale, dal Direttore dei servizi sociali e dal Presidente della Conferenza dei Sindaci. I comitato ha ribadito che il ritardo non è accettabile e che almeno una prima tranche del finanziamento 2012 deve essere erogata. La richiesta è stata accolta.

Le proteste hanno ottenuto un risultato concreto e posto le basi per un successivo confronto sul  regolamento relativo all’attuazione dei piani di assistenza autogestita per la Vita indipendente e l’aiuto personale.

Se l’incontro si fosse concluso con un nulla di fatto avremmo dato vita a nuove iniziative di protesta e utilizzato la via giudiziaria, avevamo già incaricato un legale.  Pensiamo sia ormai necessario agire in questo modo. Siamo consapevoli delle difficoltà, ma siamo altrettanto consapevoli e convinti che si può fare molto di più di quanto oggi non facciano Regione, Sindaci e ULSS.

E’ l’ora della protesta !!! Le proposte sono depositate in Regione da mesi per non dire da anni. La Regione non mantiene gli impegni e riduce i servizi.

VENERDI’ 5 OTTOBRE MANIFESTAZIONE A TREVISO INDETTA DALLA FISH VENETO

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

bonus-ener

agenzia Vita Indipendente

logo-mov-handicap

logo uildm

logo galm

AIASoff