Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione nel sito si

acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

Contenuto Principale

 

 

 presidenza - 0458010436 - 3496304936  

 

INCLUSIONE SCOLASTICA E SOSTEGNO - CIRCOLARE VESSATORIA DELL’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE

 

Il 22 gennaio scorso il gruppo scuola regionale della FISH ha presentato alla stampa i dati relativi al Veneto sull’integrazione scolastica degli alunni con disabilità. La ricerca, basata sul rapporto statistico pubblicato dal MIUR, conferma le nostre preoccupazioni ed evidenzia un dato non nuovo. La regione Veneto risulta all’ultimo posto della classifica, è la Regione che ha il minor numero di insegnanti di sostegno in rapporto agli alunni con disabilità, ogni insegnante segue in media 2,10 alunni, mentre la media nazionale è 1,85. Per raggiungere il valore medio nazionale servirebbero 1000 insegnanti in più.

Il gruppo di lavoro per l’inclusione scolastica della FISH ha anche reso noto che la forte disomogeneità tra le Regioni nell’assegnazione delle ore di sostegno è causata dal criterio particolarmente rigido utilizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale del Veneto che prevede l’assegnazione delle ore di sostegno in deroga solo per gli alunni con disabilità certificati, in situazione di gravità.

 Il 28 gennaio scorso l’Ufficio Scolastico Regionale -Ufficio I^ di Mestre - ha emanato una circolare indicando ai dirigenti scolastici come comportarsi in relazione alle certificazioni degli alunni con disabilità grave. I dirigenti sono infatti tenuti nel mese di febbraio a verificare la documentazione per poter richiedere il contingente di docenti di sostegno per l’anno scolastico successivo.

La circolare, allegata, riconferma l’impostazione dell’USR e aggiunge alla questione un intoppo burocratico che causerà problemi agli alunni con disabilità e determinerà nuove incombenze per le famiglie. In sintesi: se la certificazione di gravità, art. 3 comma 3 legge 104/92, è menzionata nella documentazione ASL/INPS, ma non nel verbale dell’U.V.D.M., ai fini della richiesta di docenti di sostegno la gravità non viene riconosciuta.

 In questi casi i dirigenti devono invitare i genitori a chiedere il rinnovo del verbale UVDM inserendo la voce “gravità”. Il tutto in un tempo strettissimo, praticamente impossibile da rispettare: le richieste di rinnovo della certificazione vanno infatti inviate entro il 31 gennaio e la circolare è datata 28/1.

A nostro parere la circolare in questione, che stabilisce criteri ancora più esclusivi per il riconoscimento della gravità, è vessatoria ed illegittima. Ne chiediamo quindi la rettifica.  All’Assessore regionale all’istruzione Elena Donazzan chiediamo un immediato intervento sull’USR, anche legale.  

 

Flavio Savoldi, Giorgia Zavalloni, Sonia Zen

pdf button  Fish veneto-richiesta di rettifica.pdf

pdf button  USR-veneto-certificazioni in scadenza-di alunni con disabilità-nota-1400.28-01-2016.pdf

 

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

bonus-ener

agenzia Vita Indipendente

logo-mov-handicap

logo uildm

logo galm

AIASoff