Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione nel sito si

acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

Contenuto Principale

 

 

 presidenza - 0458010436 - 3496304936  

 

INCLUSIONE SCOLASTICA E SOSTEGNO - REGIONE VENETO PENALIZZATA

 

Il presidente della FISH veneto e  i coordinatori del gruppo di lavoro per l’inclusione scolastica Giorgia Zavalloni, Maria Lisa Longo, Flavio Fogarolo, Sonia Zen hanno presentato alla stampa il risultato di una ricerca sull’integrazione scolastica degli alunni con disabilità scaturito dall’analisi dei dati contenuti nel rapporto statistico pubblicato recentemente dal MIUR. L’analisi conferma la situazione di criticità che la FISH segnala da tempo ed evidenzia la preoccupante situazione della nostra Regione: in Veneto ogni insegnante segue in media 2,10 alunni, mentre la media nazionale è 1,85, per raggiungere il valore medio nazionale ne servirebbero 1000 in più. In rapporto agli alunni con disabilità la regione Veneto è infatti quella che ha il minor numero di insegnanti di sostegno.

L’attenzione della FISH non è certo casuale, le segnalazioni da parte delle famiglie sono in continuo aumento e il rapporto statistico disvela e conferma le difficoltà.

La riflessione del gruppo di lavoro per l’inclusione scolastica va però oltre la semplice lettura dei dati, indica anche la causa che determina la forte disomogeneità nell’assegnazione delle ore di sostegno tra le Regioni e tra le Province di una stessa Regione: il criterio particolarmente rigido utilizzato dall’Ufficio Scolastico regionale che prevede l’assegnazione di più ore solo agli alunni con disabilità, in situazione di gravità (art. 3 comma 3 legge 104).

La FISH pone all’attenzione delle associazioni aderenti, e non, la riflessione del gruppo di lavoro regionale sull’inclusione scolastica. Il Gruppo convocherà a breve un nuovo incontro di approfondimento. Alle associazioni chiediamo di segnalare le persone interessate e disponibili a collaborare. Quanto emerge dal rapporto statistico non può infatti essere sottovalutato, l’inclusione scolastica e sociale ha più che mai bisogno di un pressing deciso da parte di tutto l’associazionismo veneto.   

Il gruppo richiederà all’Assessore regionale all’istruzione Elena Donazzan, che non ha mai risposto alla richiesta inoltrata lo scorso 9 ottobre, un incontro urgente. Lo stesso farà con il Direttore dell’Ufficio Scolastico regionale Daniela Beltrame che, dopo aver letto i nostri comunicati, ci ha cordialmente espresso per telefono il proprio disappunto. Ci auguriamo che la presa di posizione assunta dalla FISH velocizzi il confronto.

 

Flavio Savoldi

In allegato le riflessioni e le proposte del gruppo di lavoro e il rapporto statistico sull’integrazione scolastica 2014-2015.

pdf button  2-comunicato-per-conf-stampa-22-01-2016.pdf

pdf button  3-integrazione scolastica in veneto-rigidità e penalizzazioni-FISH veneto-su-doc-MIUR- -22-01-2016.pdf

pdf button  4 - DATI RELATIVI AL VENETO.pdf

pdf button  6-Focus-Integrazione-scolastica-AS-2014-15.pdf

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

bonus-ener

agenzia Vita Indipendente

logo-mov-handicap

logo uildm

logo galm

AIASoff