Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione nel sito si

acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

Contenuto Principale

Bonus sulla bolletta elettrica per malati gravi: nuove regole dal 2013

Approvata dall'Autorità Energia e il gas una nuova delibera (DELIBERAZIONE 2 AGOSTO 2012 350/2012/R/EEL) che modifica le regole riguardo la compensazione per la fornitura di energia elettrica a favore dei malati gravi, delle famiglie numerose o in condizioni di disagio economico.

L’Autorità Energia ha approvato una nuova delibera che modifica in modo significativo la regolamentazione riguardo la compensazione della spesa per la fornitura di energia elettrica a favore di cittadini in gravi condizioni di salute, che usano apparecchiature eletromedicali per il mantenimento in vita.

Dal mese di gennaio 2013, l’importo del bonus sulla bolletta elettrica per disagio fisico o economico sarà proporzionale al livello dei consumi elettrici ed al numero delle apparecchiature di supporto vitale in modo da tenere conto delle specifiche necessità ed esigenze dei malati. Oltre a questo, la delibera introduce anche la possibilità di ottenere il riconoscimento retroattivo del nuovo meccanismo.

Il provvedimento prevede, in particolare, tre livelli di compensazione, ovvero tre tipologie di bonus per disagio fisico, da assegnarsi in base ai consumi ed al numero di macchinari utilizzati, così come indicati nella certificazione ASL; in precedenza, invece, il bonus corrispondeva ad un unico importo standard, indipendentemente dal numero di apparecchiature e dai consumi.

 

http://www.autorita.energia.it

CHE COS'E'IL BONUS SULLA BOLLETTA ELETTRICA?

E' uno strumento introdotto dal Governo e reso operativo dall'Autorità per l'energia con la collaborazione dei Comuni , per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico e alle famiglie numerose un risparmio sulla spesa per l'energia elettrica. Il bonus elettrico è previsto anche per i casi di disagio fisico, cioè per i casi in cui una grave malattia costringa all'utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.

CHI HA DIRITTO AL BONUS ELETTRICO

Possono accedere al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza, con potenza impegnata fino a 3 kW per un numero di familiari con la stessa residenza fino a 4, o fino a 4,5 Kw, per un numero di familiari con la stessa residenza superiore a 4, e:

  • appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 7500 euro;
  • appartenenti ad un nucleo familiare con più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro
  • presso i quali viva un malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita. in questo caso senza limitazioni di residenza o potenza impegnata.

QUANTO VALE IL BONUS ELETTRICO

Nel caso di famiglie in condizioni di disagio economico e per le famiglie numerose, il bonus consente un risparmio pari a circa il 20% della spesa annua presunta (al netto delle imposte) per una famiglia tipo. Il valore è differenziato a seconda del numero dei componenti della famiglia.
per l'anno 2012 è di:

  • 63 euro per una famiglia di 1 o 2 persone
  • 81 euro per 3 o 4 persone
  • 139 euro per più di 4 persone

Per i soggetti in gravi condizioni di salute il valore del bonus per l'anno 2012 è di 155 euro.
Dal 1° gennaio 2013 il valore del bonus sarà articolato in 3 livelli e attribuito a ogni cliente in base al numero di apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate e al tempo giornaliero di utilizzo. I valori verranno determinati dall'Autorità in base all'aggiornamento tariffario del primo trimestre 2013.

COME RICHIEDERE IL BONUS ELETTRICO

Per richiedere il bonus occorre compilare l'apposita modulistica e consegnarla al proprio Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune ( ad esempio i centri di assistenza fiscale CAF). I moduli sono scaricabili da questa pagina o reperibili presso i Comuni o sul sito del Ministero per lo Sviluppo economico.

pdf button Decreto Autorità Energia 350 - 2012

pdf button Decreto Autorità Energia 350 - 2012 - allegato A

pdf button Modulo A - disagio economico

pdf button Modulo B - disagio fisico

pdf button Modulo C - autocertificazione ASL

pdf button Modulo D - facsimile certificazione ASL

pdf button Modulo E -famiglia numerosa

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

bonus-ener

agenzia Vita Indipendente

logo-mov-handicap

logo uildm

logo galm

AIASoff